Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2016

Il tripolarismo anomalo della politica italiana.

I commenti più letti e più sentiti sul voto amministrativo, a parte i “promo” della Renzi&Co sulla “vittoria del cambiamento” e le folgorazioni sulla “vendetta delle periferie”, sono quelli sul trionfo definitivo del tripolarismo, che si consolida e definisce la nuova costituzione materiale. Sembra tutto così chiaro. Ma di che poli stiamo parlando? e gli schemi classici (binari) destra-sinistra, servono ancora a qualcosa o sono da buttare? Faccio parte della schiera di quanti sono convinti che quegli schemi siano tuttora quelli che sorreggono la dialettica politica, finché ce ne sarà una (ancora per un bel po', credo) a dispetto dei teorici della fine della storia. E che però si evolvano come si evolve la società (e il pensiero che riflette su di essa). Occorre perciò guardare più a fondo nel tripolarismo all'italiana per tentare di definire meglio ciascuno dei tre poli, con l'occhio rivolto soprattutto alla sinistra. Dove si è nascosta? Per arrivare alla risposta a qu…

Agli amici e amiche che leggono

La veste grafica è cambiata, per rendere il testo più leggibile, e ho dato anche un'altra impostazione ai post, per renderli (così spero) più "veloci".
Non perdo però il vizio di "sfidarvi" (ma innanzi tutto di sfidarmi) con ragionamenti più articolati e più meditati. Serviranno a questo le pagine, che avranno questo scopo.
Buona lettura. I commenti sono sempre graditi, le critiche ... prese nella dovuta considerazione