Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2013

Congresso PD 7. NON SI CAMBIA COSI' LA LEGGE ELETTORALE!

Il cantiere di lavoro per la modifica del Porcellum è stato aperto al Senato. E' dalla vittoria di Prodi nel 2006 che l'Italia aspetta: il cantiere è stato aperto più volte, sarebbe ora di chiuderlo.
Come è noto, gli obiettivi dichiarati del PD in questa materia sono: 1) Tornare a dare agli elettori la possibilità di scegliere liberamente i propri rappresentanti, confinando il ruolo dei partiti nella costruzione delle candidature; per le proprie liste il PD adotta le primarie come meccanismo che assicura una reale contendibilità basata sull'ampiezza del consenso

2) Permettere agli elettori di pronunciarsi sulla scelta, non solo dei propri rappresentanti ma della forza politica (o coalizione di forze) cui spetterà di formare il Governo. Corollario di questa scelta può essere (ma non necessariamente deve essere) l'indicazione anche del Presidente del Consiglio, lasciando invariate le prerogative costituzionali del Capo dello Stato. Un corollario ulteriore è il superame…

Congresso PD 6. LA DITTATURA DEL 15,6% E PIPPO CIVATI

La nomenclatura PDL dopo la condanna di Berlusconi si sta agitando in modo scomposto. Provoca uno sconquasso istituzionale, ma i cittadini italiani non sembrano scuotersi più di tanto. Sfibrati e delusi, assistono all'ennesima rappresentazione della compagnia al seguito di Silvio. Alcuni senza più sperare in un cambiamento radicale e in un nuovo inizio. Altri, senza più riuscire a credere a chi promette miracoli nuovi di zecca … purché si impedisca al nuovo di prevalere.
Per gli uni e per gli altri Berlusconi è il problema e non la soluzione. Ma per gli uni e per gli altri la soluzione non è in vista. Gli uni e gli altri fanno, insieme, l'84,4% dell'elettorato attivo. 39,5 milioni di persone rispetto ai 7,5 che hanno votato Berlusconi nel mese di febbraio. Le masse in trepida attesa a Palazzo Grazioli Quando si dice che Berlusconi è stato sconfitto per via giudiziaria anziché politicamente si dice una mezza balla. Il suo partito, il PDL, ha perso tra il 2008 e il 2013 …

Agli amici e amiche che leggono

La veste grafica è cambiata, per rendere il testo più leggibile, e ho dato anche un'altra impostazione ai post, per renderli (così spero) più "veloci".
Non perdo però il vizio di "sfidarvi" (ma innanzi tutto di sfidarmi) con ragionamenti più articolati e più meditati. Serviranno a questo le pagine, che avranno questo scopo.
Buona lettura. I commenti sono sempre graditi, le critiche ... prese nella dovuta considerazione